martedì 21 agosto 2012

Calibrazione, debayerizzazione, allineamento e stacking di riprese astronomiche DSLR con Maxim DL

Di seguito riporto il work flow da eseguire per la calibrazione, debayerizzazione, allineamento e stacking di riprese fatte con DSLR:

  1. Aprire un immagine della nostra sequenza
  2. Aprire il pannello della calibrazione delle immagini Process->Set Calibration
  3. Aggiungere il gruppo di file di calibrazione (dark, flat, bias, ecc) con Add Group
  4. Aggiungiamo i file corrispondenti cliccando il tasto Add (inserire le impostazioni per i dark e i flat). Selezionare Apply Boxcar Filter (solo per camere a colori).
  5. Selezioniamo le operazioni da effettuare nella calibrazione cliccando sul tasto Advanced. Si aprirà la finestra Advanced Calibration, dove andremo a spuntare i vari file di calibrazione. Nel manuale di MaxIm DL viene consigliato di impostare il parametro Pedestal ad un valore almeno triplo della deviazione standard misurata sul fondo cielo delle vostre immagini, ma non vi è alcuna controindicazione nell'abbondare un po'.
  6. Procediamo quindi con la calibrazione della singola immagine aperta in precedenza andando in Process->Calibrate
  7. Tramite lo Screen Stretch verifichiamo la bontà della calibrazione
  8. Procediamo ora con la conversione a colori dell’immagine andando in Color->Convert Color
  9. Selezioniamo la camera di ripresa in Select Camera, spuntiamo la casella High Quality, impostiamo in Scaling% i valori dei singoli canali RGB (bilanciamento), spuntiamo la casella Auto del Background Level e clicchiamo su OK
  10. Tramite lo Screen Stretch verifichiamo la bontà della conversione colore
  11. Chiudiamo quindi l’immagine e procediamo con il Batch Process da View-> Batch Process Windows
  12. Riapriamo la ripresa iniziale e procediamo con la registrazione dei passaggi cliccando sul simbolo di registrazione
  13. Process->Calibrate
  14. Color->Convert Color
  15. Filter->Kernel Filters, selezionare Hot Pixel con valore di soglia Threshold% pari a 5 (rimozione pixel caldi)
  16. Arrestare la registrazione cliccando sul simbolo di registrazione
  17. Salvare il processo tramite il tasto Save
  18. Chiudere senza salvare l’immagine usata per la registrazione del Batch Process
  19. Procediamo ora con la ripetizione per tutti frame di tutte le operazioni registrate, cliccando su File (della finestra Batch Process) e caricando le immagini da processare
  20. Il risultato verrà salvato automaticamente in una nuova cartella che può essere selezionata in Disposition (File only), Save result in e definire il nome della sottocartella in Subfolder
  21. Avviamo il processo automatico cliccando sul tasto con doppia freccetta. Maxim procederà in automatico alla ripetizione delle azioni
  22. Al termine chiudiamo la finestra di Batch Process
  23. Verifichiamo i nuovi file salvati, calibrati, convertiti in RGB e senza hot pixel
  24. Passiamo allo stack aprendo la finestra di controllo da Process->Stack
  25. Aggiungiamo quindi i nostri file da allineare e sommare, cliccando sul tasto Add files. Si creerà un nuovo gruppo di immagini Group1
  26. In questa finestra è anche possibile calibrare e convertire in RGB i file, ma tali caselle le lasceremo deselezionate
  27. Selezioniamo Group1 e clicchiamo con il tasto di destra; attiviamo quindi la funzione Auto Display in modo da poter visualizzare l’immagine selezionata
  28. Selezioniamo l’immagine di riferimento, tasto di destra e cliccare su Reference Image (l’icona del nome file corrispondente apparirà con un piccolo lucchetto)
  29. Andiamo sulla scheda Quality. Qui potete decidere se e quali criteri utilizzare per l'esclusione automatica di certe immagini dallo stack. I criteri disponibili sono quattro:
·        Il valore FWHM misura la qualità della messa a fuoco delle stelle nell'immagine e potete decidere di scartare le immagini in cui questo valore supera una certa soglia (ovvero quelle in cui per un qualche motivo, di solito un peggioramento del seeing, la messa a fuoco non era più buona). Se selezionate la casella FWHM ed impostate il valore di soglia tutte le immagini in cui viene misurato un valore FWHM che eccede questa soglia vengono deselezionate e non saranno composte nello stack finale.
·        In modo analogo è possibile scartare le immagini i cui le stelle risultino allungate per un problema di mosso attivando il criterio Roundness. Anche qui c'è un valore ed una soglia: 0.00 corrisponde ad una rotondità perfetta, 0.50 ad un'ellisse col raggio minore lungo la metà di quello maggiore.
·        Il criterio Intensity scarta le immagini che non arrivano almeno ad un certo valore in ADU. Di solito questo accade perché il cielo si rannuvola o perché il soggetto tramonta dietro ad un ostacolo.
·        L'ultimo criterio, Contrast, scarta le immagini che non raggiungano un certo contrasto: questo accade di solito perché il cielo si schiarisce all'alba.
Il tasto Measure All analizza tutte le immagini dell'elenco in modo che MaxIm DL possa decidere se scartarle dallo stack o no. Come detto potete decidere quali criteri analizzare (nessuno, uno o più di uno) e quali soglie impostare. Potete comunque scartare ulteriori immagini manualmente anche se avete impostato dei criteri di esclusione. Le immagini scartate manualmente hanno il visto spento mentre quelle scartate automaticamente hanno una "X" rossa e non possono essere incluse nello stack se non spegnendo il controllo sul criterio che le ha scartate o rendendolo meno rigido.
  1. Andiamo sulla scheda Align e selezioniamo il modo di allineamento Auto - Star matching
  2. Andiamo ora sulla scheda Combine e dal menù a tendina Combine Method scegliamo SD Mask (Questo metodo è una variante del Sigma Clip ed è più adatto nel caso si disponga di uno scarso numero di riprese. Se avete almeno una decina di riprese preferitegli il metodo Sigma Clip). Il FITS Format deve essere selezionato in IEEE Float.
  3. Clicchiamo quindi su Go e si avvierà il processo di allineamento e somma
  4. Alla fine del processo si otterrà l’immagine finale
  5. Procediamo ora con lo stretching a 16 bit per il successivo salvataggio in TIFF. Prima impostare lo Screen Stretch su Max Value
  6. Andare in Process->Stretch, impostare Linear Only, Screen Stretch e 16-bit su Output Range, quindi cliccare su OK
  7. Salvare quindi il file in TIFF a 16 bit

Nessun commento:

Posta un commento